Polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica

La polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica (CIDP) è un disturbo neurologico che provoca debolezza e perdita di sensibilità lentamente progressive nelle gambe e nelle braccia. È causato dal sistema immunitario che reagisce in modo inappropriato contro la mielina (la guaina dei nervi), che viene danneggiata. La mielina circonda i nervi periferici e agisce come un isolante in modo che i nervi possano condurre correttamente gli impulsi. È strettamente correlato alla sindrome di Guillain-Barré (GBS). Tuttavia, il GBS si sviluppa in modo acuto (per ore-giorni) mentre il CIDP di solito si sviluppa in rallentamento (per settimane-mesi).

Il CIDP può verificarsi a qualsiasi età e in entrambi i sessi, ma è più comune negli uomini che nelle donne.

I sintomi includono formicolio, intorpidimento che spesso inizia nei piedi e nelle mani; debolezza delle braccia e delle gambe; affaticamento e dolore nei muscoli.

 

TRATTAMENTO

Il trattamento per CIDP può avvenire tramite:

– Corticosteroidi e/o farmaci che inibiscono il sistema immunitario;

– Immunoglobulina;

– Plasmaferesi.

I corticosteroidi come il prednisone possono alleviare i sintomi in alcune persone. Possono essere usati anche farmaci che inibiscono il sistema immunitario (immunosoppressori) come azatioprina. L’immunoglobulina (una soluzione che contiene molti anticorpi diversi raccolti da un gruppo di donatori) può essere somministrata in vena (per via endovenosa) oppure sotto la cute (per via sottocutanea). Essa può alleviare i sintomi e presenta meno effetti collaterali dei corticosteroidi. Tuttavia, una volta interrotto il trattamento, i suoi effetti benefici possono non durare così a lungo. Le persone possono aver bisogno di un trattamento per mesi o anni.

 

PROGNOSI

Il corso del CIDP varia ampiamente tra gli individui. Alcuni possono avere un attacco di CIDP seguito da un recupero spontaneo, mentre altri possono avere molti attacchi con recupero parziale. La malattia è una causa curabile della neuropatia e si raccomanda di iniziare un trattamento precoce per prevenire la perdita di cellule nervose. Tuttavia, alcuni individui rimangono con intorpidimento o debolezza residua.
 


 

I contenuti di questo sito sono esclusivamente ad uso informativo e in nessun caso devono sostituire il parere, la diagnosi o il trattamento prescritti dal proprio medico curante. La risposta allo stesso trattamento può variare da un paziente all’altro. Consultatevi sempre con il vostro medico su qualunque informazione relativa a diagnosi e trattamenti ed attenetevi scrupolosamente alle sue indicazioni.

5x1000


Il 5×1000 alla Fondazione BRF: aiuta la ricerca psichiatrica per salvare vite umane