Sostienici

La ricerca psichiatrica ogni giorno aiuta migliaia di persone. Sostenerla vuol dire rendere meno soli i pazienti psichiatrici e le persone a loro vicine.

 

Sono tante le opportunità per finanziare la nostra ricerca e i nostri progetti: donazioni individuali, donazioni aziendali, lasciti testamentari, cinque per mille. Scegli la modalità che preferisci per offrire il tuo sostegno ai ricercatori della Fondazione BRF. Il tuo contributo farà la differenza: un piccolo gesto può cambiare un destino.

DONAZIONI INDIVIDUALI

Chiunque può rendersi utile quando si parla di ricerca. Il contributo di ognuno può risultare fondamentale nei tanti progetti scientifici che la Fondazione porta avanti.

 

Agevolazioni fiscali per i privati
I privati possono dedurre le donazioni in denaro e in natura erogate a favore della Fondazione BRF (come da DPCM attuativi), per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui (art. 14 comma 1 del Decreto Legge 35/05 convertito in legge n° 80 del 14/05/2005).

 

Clicca il bottone qui di seguito per fare una donazione oppure predisponi un versamento bancario per la Fondazione BRF – Istituto per la ricerca scientifica in psichiatria e neuroscienze: IBAN IT51S0835813700000000763116




DONAZIONI AZIENDALI

Legare a noi la tua impresa significa farla portatrice di valori come ricerca e solidarietà. Un’impresa che investe nella ricerca scientificia fa della filantropia la propria caratteristica distintiva e crea un valore aggiunto che il suo pubblico e la comunità premieranno. Scopri la migliore forma di collaborazione per la tua azienda.

 

DONAZIONI IN DENARO

La tua azienda può versare un contributo in denaro, nella forma e nella maniera che predilige, affinché una delle tante ricerche della Fondazione possa essere portata avanti. In questo caso il sostegno dell’azienda verrà ovviamente comunicato quando la Fondazione illustrerà i risultati raggiunti al proprio comitato scientifico e alla stampa.

 

OFFRI IL TUO SPAZIO

La tua azienda può scegliere di mettere a disposizione i propri spazi aziendali per attività di comunicazione, sensibilizzazione e raccolta fondi legate alla nostra missione. Può quindi ospitare la Fondazione BRF all’interno dell’azienda per effettuare informazione e raccolta fondi tra i propri dipendenti.

 

DAI VOCE A BRF

La tua azienda può dare voce a una giusta causa mettendo a disposizione i propri canali media per sponsorizzare eventi e studi BRF.

 

EVENTI BRF

La tua azienda può sostenere le spese di un evento culturale o una cena di gala organizzata dalla Fondazione, comunicando il suo sostegno nel corso dell’evento stesso e nei materiali di promozione dello stesso.

 

UN ACQUISTO PER BRF

L’azienda può associare il proprio prodotto o servizio alla Fondazione BRF e devolvere una percentuale del ricavato della sua vendita. Accostando la propria immagine e il proprio marchio a quelli della Fondazione, l’azienda rafforzerà la sua immagine e la sua reputazione verso i suoi consumatori e i suoi dipendenti. Non c’è dubbio, infatti, che oggi i consumatori siano sempre più attenti alla responsabilità sociale d’impresa e premiano le aziende che creano valore sociale, mediante l’acquisto dei loro prodotti e servizi.

 

PAYROLL GIVING

L’azienda può dare ai propri dipendenti la possibilità di donare parte del proprio stipendio, corrispondente a una o più ore di lavoro. Si tratta di una «trattenuta mensile dallo stipendio dei dipendenti», il cui funzionamento è molto semplice: nella busta paga, il dipendente troverà un modulo di adesione, in cui potrà indicare che parte del suo stipendio destinare a nostro favore, e il beneficio fiscale che desidera avere dalla sua donazione.

I passaggi sono molto semplici:

– il dipendente autorizza l’azienda a trattenere una certa somma e dà mandato ad effettuare per suo conto una erogazione a favore della Fondazione BRF;

– l’impresa trattiene con specifica causale ed effettua tramite bonifico bancario l’erogazione liberale a favore dell’organizzazione;

– BRF restituisce all’impresa una dichiarazione di ricevimento della somma (con estremi del bonifico);

– l’impresa a sua volta deve rilasciare al dipendente un’attestazione con tutti i dati relativi alla donazione effettuata, che potrà godere dei benefici fiscali per i privati.

 

Agevolazioni fiscali per le aziende

Le imprese possono dedurre le donazioni in denaro a favore della Fondazione BRF(come da DPCM attuativi) per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui (art. 14 comma 1 del Decreto Legge 35/05 convertito in legge n° 80 del 14/05/2005).

Ancora, possono dedursi le erogazioni liberali per un ammontare complessivamente non superiore al 2 per cento del reddito d’impresa dichiarato (art. 100 c 2 lett. a TUIR e risoluzione 74 del 29/07/2014). La disposizione è particolarmente adatta per imprese di grandi dimensioni che intendano donare importi elevati.

Inoltre, possono dedursi integralmente e senza limiti di reddito le erogazioni liberali in denaro specificamente destinate allo svolgimento e la promozione di attività di ricerca (art. 1, c 353 e segg, L 266/05 e DPCM attuativi). Questa disposizione è di carattere residuale e può essere assunta qualora la donazione sia di importo superiore ai massimali delle due precedenti, previa condivisione con la Fondazione BRF.

Per maggiori informazioni contattaci pure a info@fondazionebrf.org

 

Importante: le agevolazioni fiscali previste non sono cumulabili tra di loro. Per ottenere la deducibilità i contributi devono essere versati attraverso il sistema bancario o postale, conservando per dieci anni, con la propria dichiarazione dei redditi, il documento idoneo attestante il versamento effettuato (es. contabile bancaria, estratto conto, vaglia postale). Non è quindi ammessa deducibilità per i contributi versati in contanti.




Cinque per mille

Nella tua dichiarazione dei redditi scegli di destinare il cinque per mille alla Fondazione BRF. Una scelta importante e semplice che offre futuro alla ricerca scientifica.

 

Nei modelli per la dichiarazione dei redditi CU, 730 e UNICO puoi firmare e indicare il codice fiscale della FONDAZIONE BRF 92059510468 nella sezione relativa al «Sostegno organizzazioni non lucrative di utilità sociale» (come da esempio qui affianco).

 

A partire dalla Legge Finanziaria del 2006, lo Stato ha stabilito di destinare in base alla scelta del contribuente, una quota pari al 5×1000 dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a finalità di sostegno di particolari enti no profit, di finanziamento della ricerca scientifica, universitaria e sanitaria. Il 5×1000 è una forma di finanziamento che non comporta oneri aggiuntivi al contribuente, dal momento che questi, tramite la compilazione dell’apposita sezione nella dichiarazione dei redditi, sceglie semplicemente la destinazione di una quota della propria Irpef.

 

Per maggiori informazioni contattaci pure a info@fondazionebrf.org

Lasciti e testamenti

Manifestare la propria volontà attraverso il testamento non è solo un atto generoso, ma una scelta etica perché può influire positivamente sulla vita degli altri, e lungimirante perché può contribuire a scrivere la storia di un futuro più felice per i pazienti psichiatrici e per i suoi parenti.

 

Di seguito riportiamo alcune informazioni utili a redigere un testamento in modo corretto.

 

ATTENZIONE – I contenuti informativi che seguono in questa pagina sono da considerarsi di carattere generale e non sostituiscono la consulenza specifica di un professionista. Consigliamo pertanto di rivolgersi sempre ad un notaio di fiducia per un approfondito parere sul proprio testamento in funzione della propria situazione familiare e patrimoniale.

 

COSA C’È DA SAPERE?

Il testamento è l’atto con il quale si dispone la devoluzione ereditaria di tutti i propri beni o di parte di essi.

 

  1. La legge tutela i tuoi familiari stretti riservando loro una quota di eredità “legittima” o “riserva”. Puoi invece disporre liberamente della quota disponibile, destinandola a favore della causa benefica che preferisci;
  2. Per fare un lascito non devi possedere un grande patrimonio;
  3. Se non hai parenti entro il sesto grado e non fai testamento, la tua eredità è devoluta allo Stato;
  4. Le disposizioni testamentarie a favore della Fondazione sono esenti da imposte.

 

Le forme più diffuse di testamento sono:

  1. TESTAMENTO OLOGRAFO – Per redigere il testamento olografo basta un qualunque foglio sul quale si scrivano di proprio pugno le disposizioni; il testamento per essere valido deve contenere:

la data (giorno, mese ed anno);

la firma (nome e cognome).

Attenzione: il testamento olografo per essere valido non può essere scritto, neppure in minima parte, da altre persone e non possono essere utilizzati macchine da scrivere o computer.

  1. TESTAMENTO PUBBLICO – Il testatore, cioè colui che intende “fare un testamento”, in presenza di due testimoni dichiara al Notaio la sua volontà, la quale viene scritta a cura dello stesso. Sarà poi il Notaio a conservare il testamento nei propri atti.

 

Tutti i lasciti testamentari e le donazioni in favore della Fondazione BRF sono esenti da ogni imposta. Anche un piccolo lascito può essere di grande aiuto.

 

Per maggiori informazioni contattaci pure a info@fondazionebrf.org

Il 5×1000 alla Fondazione BRF: aiuta la ricerca psichiatrica per salvare vite umane