Demenza

Il termine “demenza” viene utilizzato per descrivere il modello di deterioramento della funzione intellettuale – in particolare (anche se non esclusivamente) negli anziani – che può verificarsi a seguito di vari disturbi neurologici. Identificare la causa della demenza è importante nel prendere di mira terapie farmacologiche appropriate per trattare i disturbi comportamentali dei malati.

 

I diversi tipi di demenza includono:

 

Demenza vascolare, che è stata riscontrata in circa il 25-30% dei pazienti dopo un ictus. Nelle società occidentali è il secondo tipo più comune di demenza e può verificarsi dopo:

  • Ictus ad un grande vaso: e causa problemi con la parola, la deambulazione e la vista, nonché debolezza degli arti;
  • Ictus ad un piccolo vaso: e può causare gli stessi problemi di un ictus ad un grande vaso, ma con entità meno gravi, e problemi di equilibrio e caduta. I pazienti potrebbero non essere consapevoli di aver avuto un ictus ad un piccolo vaso.

I pazienti con demenza vascolare hanno alterato giudizio, lentezza, difficoltà a pianificare e organizzare attività, ma generalmente hanno una perdita di memoria meno grave rispetto ai pazienti con malattia di Alzheimer.

 

Malattia del corpo di Lewy, in cui si trovano cellule degeneranti in alcune aree del cervello. Oltre alla perdita di memoria e confusione, i malati possono anche avere allucinazioni visive o uditive e tremore, andatura irregolare e rigidità muscolare come nella malattia di Parkinson.

 

Demenza frontotemporale (malattia di Pick) in cui vi è un lento deterioramento del comportamento sociale, problemi nell’uso della lingua, compromissione della capacità cognitiva e cambiamento della personalità. La sua causa è sconosciuta.

 

“Demenza mista” che viene utilizzata per descrivere i pazienti che soffrono contemporaneamente di più di un tipo di demenza contemporaneamente (come la malattia di Alzheimer e la demenza vascolare). Altre cause di demenza includono l’abuso di alcol, l’HIV/AIDS, alcune carenze vitaminiche, i tumori cerebrali, la malattia di Creutzfeldt-Jakob, la malattia di Huntington e la malattia della tiroide.

 

TRATTAMENTO

I pazienti affetti da demenza hanno bisogno di un ambiente sicuro e familiare, a casa o in strutture residenziali di lunga durata. I servizi di supporto per i pazienti affetti da demenza sono disponibili in ogni Stato e territorio. I recenti progressi nella terapia farmacologica personalizzata, consentono una migliore gestione dei problemi comportamentali e psicologici dei pazienti. Il trattamento di solito è diretto a rallentare la progressione della malattia ove possibile e ad alleviare i sintomi. Qualsiasi malattia di base (ad es. Ipertensione arteriosa) deve anche essere diagnosticata e trattata. I farmaci che possono essere utilizzati per il trattamento:

 

  • gli inibitori dell’acetilcolinesterasi si sono dimostrati efficaci se usati in pazienti con psicosi (ad es. demenza da corpi di Lewy, morbo di Alzheimer o demenza mista);
  • farmaci antipsicotici possono essere prescritti a pazienti che soffrono di allucinazioni;
  • gli antidepressivi possono essere prescritti nei pazienti che soffrono di depressione; efficaci anche nel controllo dei disturbi dell’umore, dell’irritabilità e dell’ansia;
  • gli anti-convulsivi possono essere efficaci nel trattamento di alcuni disturbi comportamentali.

Il trattamento deve essere rivisto regolarmente, poiché il comportamento dei pazienti si altera con la progressione della demenza.

 

PROGNOSI

La demenza è una malattia progressiva per la quale non esiste una cura. Tuttavia, la terapia farmacologica mirata può migliorare la qualità della vita sia per il paziente che per l’infermiere o assistente.
 


 

I contenuti di questo sito sono esclusivamente ad uso informativo e in nessun caso devono sostituire il parere, la diagnosi o il trattamento prescritti dal proprio medico curante. La risposta allo stesso trattamento può variare da un paziente all’altro. Consultatevi sempre con il vostro medico su qualunque informazione relativa a diagnosi e trattamenti ed attenetevi scrupolosamente alle sue indicazioni.

5x1000


Il 5×1000 alla Fondazione BRF: aiuta la ricerca psichiatrica per salvare vite umane