Blefarospasmo

Il blefarospasmo, o in termini medici Blefarospasmo Essenziale Benigno (BEB), è un disturbo neurologico progressivo caratterizzato da contrazioni muscolari involontarie e spasmi dei muscoli palpebrali. Non è pericoloso per la vita. È un disturbo del movimento in cui le contrazioni muscolari sostenute causano contrazioni e movimenti ripetitivi.

Il BEB inizia gradualmente con battiti di ciglia e/o irritazione occasionali. Altri sintomi possono includere l’occhiolino involontario o lo strabismo di uno o entrambi gli occhi. Aumentano dunque la difficoltà a tenere gli occhi aperti e la sensibilità alla luce. Generalmente, gli spasmi si verificano durante il giorno, scompaiono nel sonno e riappaiono dopo il risveglio. Man mano che la condizione progredisce, gli spasmi possono intensificarsi, costringendo le palpebre a rimanere chiuse per lunghi periodi di tempo e quindi causando sostanziali disturbi visivi o cecità funzionale. È importante notare che la cecità è causata esclusivamente dalla chiusura incontrollata delle palpebre e non da una disfunzione degli occhi.

Il blefarospasmo non deve essere confuso con la ptosi (caduta delle palpebre causata da debolezza o paralisi di un muscolo levatore della palpebra superiore)o con la blefarite (una condizione infiammatoria delle palpebre dovuta a infezione o allergie).

Il BEB si verifica sia negli uomini che nelle donne, sebbene sia particolarmente comune nelle donne di mezza età e anziane.

TRATTAMENTO

Nella maggior parte dei casi di BEB il trattamento di scelta è rappresentato dalle iniezioni di tossina botulinica, che rilassano i muscoli e fermano gli spasmi. Altre opzioni di trattamento includono farmaci (terapia farmacologica) o interventi chirurgici.

C’è da dire che lo stress peggiora tutti i disturbi del movimento, incluso il blefarospasmo. Alcuni pazienti possono beneficiare, dunque, di un corso di gestione dello stress. Anche il supporto di familiari e amici è importante.

PROGNOSI

Con il trattamento con tossina botulinica la maggior parte degli individui con BEB ha un sostanziale sollievo dei sintomi. Sebbene alcuni possano manifestare effetti collaterali come palpebre cadenti, visione offuscata o doppia e secchezza degli occhi, questi effetti collaterali sono di solito solo temporanei.
 


 

I contenuti di questo sito sono esclusivamente ad uso informativo e in nessun caso devono sostituire il parere, la diagnosi o il trattamento prescritti dal proprio medico curante. La risposta allo stesso trattamento può variare da un paziente all’altro. Consultatevi sempre con il vostro medico su qualunque informazione relativa a diagnosi e trattamenti ed attenetevi scrupolosamente alle sue indicazioni.

5x1000