Psicopatologia dei terroristi

Abstract

 

Il comportamento terroristico rappresenta un sottotipo di aggressione umana probabilmente determinato da una combinazione di fattori biologici, psicologici e sociali, nonché da peculiari influenze ambientali e dinamiche di gruppo. Per quanto riguarda le caratteristiche psicologiche dei terroristi, gli studi disponibili (per lo più condotti senza un valido disegno scientifico) non sono riusciti a identificare i tratti di personalità patologici comuni o tipici dei terroristi moderni. L’opinione popolare secondo cui i terroristi devono essere pazzi o psicopatici è ancora diffusa; tuttavia, non esistono prove che il comportamento terroristico possa essere causato da disturbi psichiatrici o psicopatia precedenti o attuali. Non sorprende che alcune teorie abbiano proposto come elementi predisponenti agli atti terroristici i fattori sociali e tratti psicologici non patologici, ma generalmente mancano di convalida empirica. Inoltre, la maggior parte di queste teorie non spiega perché, anche se così tante persone sono esposte agli stessi fattori sociali o mostrano gli stessi tratti psicologici, solo una piccola minoranza si unisce a un gruppo terroristico. Pertanto, è obbligatorio condurre indagini sistematiche e scientifiche al fine di comprendere le possibili basi dell’aggressione terroristica, compresa la diagnosi precoce di possibili psicopatologie associate, e di progettare un’adeguata politica di prevenzione dell’antiterrorismo.

 

Leggi l’articolo integrale

Autori

Piccinni A, Marazziti D, Veltri A.

Tags
aggressione, Isis, rabbia, terrorismo

Il 5×1000 alla Fondazione BRF: aiuta la ricerca psichiatrica per salvare vite umane