Covid-19, i danni della cattiva informazione sui giovani. Webinar lunedì 14 settembre con Lorenzin, Morcellini, Villani e Piccinni. Tutte le informazioni per seguire l’evento

Comunicazione e covid

Qual è il rapporto tra comunicazione e Covid-19? Quanto influisce una scorretta informazione in periodo di emergenza sanitaria, soprattutto sulle fasce più vulnerabili della popolazione come giovani e adolescenti? Sono interrogativi cui si cercherà di dare risposte nel webinar «Comunicare o informare? Covid-19, scuola e ripartenza», che si terrà lunedì 14 settembre a partire dalle ore 16,00.

L’evento, organizzato dalla Fondazione BRF, Edra e Centro Studi Americani, sarà trasmesso sulle pagine social degli enti promotori. Al webinar parteciperanno accademici ed esperti di prim’ordine: Ernesto Caffo (professore di neuropsichiatria infantile e presidente del Telefono Azzurro), Antonello Giannelli (presidente Associazione Presidi), David Lazzari (presidente Ordine Psicologi), Mario Morcellini (commissario Agcom e consigliere comunicazione Università La Sapienza), Armando Piccinni (psichiatra, presidente della Fondazione BRF – Istituto per la Ricerca in Psichiatria e Neuroscienze, professore straordinario all’Unicamillus), Alberto Siracusano (direttore U.O.C. Psichiatria e Psicologia clinica al Policlinico Tor Vergata), Alberto Villani (presidente Società Italiana Pediatria). A moderare l’incontro l’onorevole Beatrice Lorenzin, ex ministro della Salute.

«È il secondo incontro virtuale che la Fondazione BRF organizza con Edra e Centro Studi Americani, e ne siamo onorati – spiega Armando Piccinni – Anche il prossimo webinar ospiterà contributi di personalità di spicco del mondo della scienza e della cultura. Cercheremo di comprendere gli effetti della “cattiva” comunicazione degli ultimi mesi. Anche per questo, probabilmente, abbiamo assistito a una diminuzione dell’età dei contagiati a 32 anni, a dimostrazione che il virus non fa sconti neanche alle fasce più giovani. Da qui – conclude Piccinni – l’importanza di un confronto su un tema così delicato soprattutto alla ripresa dell’attività scolastica, anche per comprendere quali possano essere i rischi di una scorretta informazione da un punto di vista mentale e psichiatrico».

 

Per iscriversi all’evento clicca qui: https://attendee.gotowebinar.com/register/1473326196890142989

5x1000


Il 5×1000 alla Fondazione BRF: aiuta la ricerca psichiatrica per salvare vite umane