Il coronavirus al tempo dell’intelligenza artificiale. Convegno su Zoom il 23 aprile con la Fondazione BRF. Scopri come partecipare all’evento

intelligenza artificiale

Un panel di altissimo spessore scientifico e culturale suddiviso in 5 sessioni dibatterà l’odierna contingenza epidemica in un confronto interdisciplinare a tutto campo. L’appuntamento con il convegno virtuale “L’epidemia al tempo dell’intelligenza artificiale”, organizzato dal Gruppo di Neurobioetica e dal BrainCircleItalia.

La digital revolution, può rappresentare una nuova forma di convivenza tra gli uomini che, nel rendersi utile per combattere i nuovi nemici rappresentati dalle epidemie, riconsideri gli attuali concetti di privacy e libertà. Emerge, allora, la necessità di un patto tra cittadini e istituzioni per ripensare le modalità di applicazione di quella che Hobbes definirebbe una nuova “legge di natura”.

Ma quanto, dei nostri spazi identitari, siamo disposti a rinunciare per combattere queste minacce invisibili? Presenta e modera: Claudio Bonito. Dopo i saluti delle Autorità accademiche, introducono al tema: Viviana Kasam, Presidente BrainCircleItalia e Padre Alberto Carrara, Direttore del Gruppo di Neurobioetica.

 

coronavirus

 

La mattinata si articola in due sessioni: nella prima, quella scientifica interviene Gian Carlo Blangiardo, Presidente dell’ISTAT e Luca Maria Gambardella, Università di Lugano, Istituto Dalle Molle di studi sull’Intelligenza Artificiale USI-SUPSI. Nella seconda sessione, medico-clinica, interviene Matilde Leonardi, neurologo, pediatra, Direttore UOC – Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta, Milano; Nicolino Ambrosino, pneumologo – Istituti Clinici Scientifici Maugeri e Stefano Mazzoleni, docente di Informatica e Big Data Analytics – Politecnico di Bari.

Il pomeriggio si apre con la sessione giuridica, intervengono: Amedeo Santosuosso, direttore scientifico, European Centre for Law, Science and New Technologies (ECLT), Università di Pavia; Avv. Tania Cerasella, avvocato, membro del GdN e Avv. Emanuela Cerasella, Avvocato, Coordinatrice del Sottogruppo di Neurodiritto del GdN. Segue la sessione tecnico-analitico-filosofica in cui intervengono: Damiano Sabatino, CEO Travelport e Guido Traversa, filosofo, Università Europea di Roma – Coordinatore Master inConsulenza Filosofica ed Antropologia esistenziale. Il Convegno conclude con la sessione psichiatrica in cui intervengono: Donatella Marazziti, medico psichiatra, Università di Pisa, Docente all’Università Unicamillus di Roma, Responsabile delle ricerche BRF Brain Research Fondazione Onlus e Armando Piccinni, neurologo e psichiatra, Docente all’Università Unicamillus di Roma, Presidente BRF Brain Research Fondazione Onlus.

Per chi volesse partecipare, può seguire la diretta streaming sulla pagina Facebook Neuroscienze e Neuroetica in cui già si può trovare l’evento postato

 

5x1000


Il 5×1000 alla Fondazione BRF: aiuta la ricerca psichiatrica per salvare vite umane