Nevralgia del trigemino

La nevralgia del trigemino, chiamata anche «tic douloureux», è una condizione che colpisce il nervo trigemino, uno dei nervi più grandi della testa. Questo nervo è responsabile dell’invio di impulsi di tatto, dolore, pressione e temperatura al cervello dal viso, dalla mascella, dalle gengive, dalla fronte e intorno agli occhi, oltre a mediare il dolore del mal di testa.

La nevralgia del trigemino è caratterizzata da un dolore improvviso, grave, simile a una scarica elettrica, tipicamente sentito su un lato della mascella o della guancia. Alcune persone hanno lievi, occasionali dolori, mentre altre hanno dolore frequente e grave. Alcuni di coloro che inizialmente sperimentano attacchi brevi e lievi possono subire una rapida progressione della condizione, con episodi più lunghi e più frequenti di dolore lancinante e penetrante.

Il disturbo è più comune nelle donne che negli uomini e raramente colpisce chiunque abbia meno di 50 anni, a meno che non ci siano alcune condizioni di base come la sclerosi multipla. Gli attacchi possono essere scatenati parlando, lavandosi i denti, toccando il viso, masticando o deglutendo. Possono andare e venire per tutto il giorno e durare giorni, settimane o mesi e poi scomparire per mesi o anni.

La maggior parte dei casi di nevralgia del trigemino è causata da un vaso sanguigno che preme sul nervo stesso, causando la rottura del materiale isolante attorno al nervo.

 

TRATTAMENTO

Il trattamento per la nevralgia del trigemino comprende farmaci anticonvulsivanti. Possono essere usati anche in combinazione per ottenere un sollievo dal dolore.

Se i farmaci non alleviano il dolore, può essere raccomandato un trattamento più attivo: decompressione microvascolare, radioterapia a raggi fini, esplorazione chirurgica del nervo. Il sollievo dal dolore si ottiene in un’alta percentuale di casi, ma in un numero significativo di casi il dolore può ripresentarsi dopo un po’ di tempo. In alcuni casi si sono verificati episodi di intorpidimento temporaneo o permanente nelle aree del viso.

 

PROGNOSI

La condizione tende ad andare e venire. Gli attacchi di dolore possono essere vissuti a intervallo o per tutto il giorno, o per giorni o settimane alla volta. Oppure, ancora, non si può provare dolore per un periodo di tempo prolungato. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, la prognosi è positiva.
 


 

I contenuti di questo sito sono esclusivamente ad uso informativo e in nessun caso devono sostituire il parere, la diagnosi o il trattamento prescritti dal proprio medico curante. La risposta allo stesso trattamento può variare da un paziente all’altro. Consultatevi sempre con il vostro medico su qualunque informazione relativa a diagnosi e trattamenti ed attenetevi scrupolosamente alle sue indicazioni.

5x1000