Fondazione BRF utilizza cookie per monitorare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.
OK, ho capito

Un calciatore su tre è depresso

L'allarme del sindacato mondiale, a seguito di uno studio su 826 giocatori

Anche gli del calcio dei soffrono di ansia e di depressione. E' questa la notizia che sta scombussolando il mondo del calcio, e che è stata annunciata oggi dal  sindacato mondiale dei calciatori, a seguito di uno studio condotto su 826 giocatori. 
Lo studio è stato portato avanti su 607 giocatori in attività e 219 ormai ritirati. Il 38% del primo gruppo, e il 35% del secondo, hanno ammesso di avere sintomi di depressione, mentre il 23% del primo gruppo e il 28% del secondo gruppo hanno anche dei disturbi legati al sonno o all'abuso di alcol (più frequente fra quelli del secondo gruppo, infatti il 25% del ex giocatori dichiarano di abusarne). 
Lo studio è stato portato avanti su nazioni grandi e piccole, ma non su giocatori italiani. E, allora, il calciatore italiano sta meglio o peggio rispetto ai suoi colleghi stranieri? Non esistono dati a riguardo, anche se stanno aumentando in modo esponenziale le domande di intervento dello psicologo sul campo. Insomma, è ormai chiaro come anche l'immagine del calciatore debba essere aggiornata. 



Calciatore